Messaggio settimanale da Cuore a Cuore di Doreen Virtue – Episodio 3

DOREEN EPISODE 3.00_01_44_10.Immagine004

Guarda il messaggio di Doreen per questa settimana
(clicca qui per commentare)

Ciao da Doreen e da Precious. Ciao Precious!

Stavo pensando una cosa oggi, mentre ero insieme a Precious. Ricordavo quando Precious arrivò da noi per la prima volta. Era sempre affettuosa. Adorava essere abbracciata e coccolata, eppure gli altri cani non l’accettarono subito. Erano sospettosi e la trattavano male: le abbaiavano contro. Ma lei continuava a essere fiduciosa, a prescindere dalle circostanze. Credo che sia un’ottima scelta. Lasciate che vi mostri come ama essere coccolata: proprio così.

Oggi voglio parlare con voi di questi argomenti. Siete fiduciosi e disposti ad amare gli altri ma vi sembra di non essere ricambiati? Parleremo di come affrontare questo problema e anche dello stress. Perché nel mondo, in questo momento, accadono molte cose e so che vi unite alle mie preghiere..

E tutto questo è correlato alla carta delle Parole amorevoli di Gesù di questa settimana.

È un messaggio molto semplice dal Vangelo di Luca 21:36. “Prega in ogni momento”.
carta

È tratta da un bellissimo racconto della vita di Gesù. Prendo il passo. In Luca 21, Gesù disse: “Quando gli alberi cominciano a germogliare, sappiamo, senza che nessuno ce lo dica, che l’estate si avvicina. Allo stesso modo, quando vedremo accadere tutte queste cose, sapremo che il regno di Dio è vicino.” E poi, in Luca 21:34, Gesù dice: “Fate attenzione che i vostri cuori non si intorpidiscano a causa del bere e dell’ubriachezza e per via delle preoccupazioni di questa vita.” E aggiunge: “Non lasciate che quel giorno vi colga di sorpresa.” Gesù dice che le preoccupazioni possono intorpidire la nostra mente, tanto quanto l’abuso di cibo e di vino. Non è sorprendente? È naturale preoccuparsi.

Quando mi accorgo di essere preoccupata, ricorro alla preghiera. E questo è ciò che ci è stato insegnato. Vediamo se riesco a trovare quel proverbio. È un passo dei Proverbi. È il Proverbio 3:5. Nel passo si dice: “Credi nel Signore con tutto il tuo cuore; non affidarti alla tua comprensione.

Ricerca la Sua volontà in tutto ciò che fai e Lui ti mostrerà la strada. Non giudicarti saggio.” È un passaggio meraviglioso. Precious, ti faccio scendere perché sei una fornace… Tutta questa splendida energia d’amore riscalda molto! Oggi fa molto caldo qui. Sta piovendo, ecco perché sono in casa.

Amo questa frase dei Proverbi: “Credi nel Signore con tutto il tuo cuore; non affidarti alla tua comprensione.” Questa frase significa che i miracoli trascendono la logica. Se ripensate alla vostra vita, quando vi trovavate in un periodo difficile e poi ne siete usciti ovviamente, dato che siete qui adesso. Avreste potuto prevedere quali soluzioni vi si sarebbero presentate? No! Perché solo l’infinita mente di Dio può vedere tutto l’intero disegno.

Noi non possiamo controllare né anticipare le mosse di Dio. Per cui preoccuparsi è una grande perdita di tempo e anche, con le parole di Gesù: “Le preoccupazioni intorpidiscono la nostra mente.” Proprio come anche l’ubriachezza o l’abuso di cibo ci intorpidiscono. E spesso infatti quando le persone sono sotto stress ricorrono a qualche tipo di droga. E queste dipendenze possono essere legate a sostanze ma anche a comportamenti tossici.

La preoccupazione è il modo in cui cerchiamo di calmarci provando a predire il futuro e a controllarlo. È da qui che nasce il nostro desiderio di conoscere il futuro. Sapete, ricevo tantissime lettere da parte di persone che mi chiedono di tornare a leggere le carte. Ma in questa serie non utilizzeremo le carte degli angeli. Soprattutto perché voglio concentrarmi sul qui e ora. Non voglio pensare al futuro, né alla divinazione: voglio riflettere con voi. Cura, empatia, riguardo, attenzione: in questi modi pensiamo agli altri con amore e rispetto. Ma cercare di controllare le situazioni, provare a rivestire il ruolo di Dio, tentare di assumere il controllo di tutto non è un bene per noi.

Sapete, abbiamo due scelte: possiamo spegnerci e ricorrere a un qualche tipo di dipendenza e intorpidirci. Oppure possiamo utilizzare i nostri sentimenti. Ho scritto un libro, su questi argomenti, dal titolo “L’angelo della creatività”. Tutti questi sentimenti possono essere canalizzati in un progetto creativo. Una canzone, un salmo, una poesia, un libro, un blog. Oppure nella fotografia, nella danza, nel counseling per altre persone.

Sapete, sono infiniti i modi che abbiamo a disposizione per prendere i nostri sentimenti e canalizzarli in qualcosa che possa aiutare le altre persone a non sentirsi sole. E questa è una fortuna e una gioia.

Quando lavoravo come psicoterapeuta, molti anni fa, prima della mia esperienza con gli angeli nel 1995 quando un angelo inviato da Dio salvò la mia vita durante un tentativo di furto d’auto a mano armata, svolgevo sessioni di terapia di gruppo e sentivo sempre ripetere cose come: “Oh, ignoravo che qualcun altro provasse i miei stessi sentimenti.”

Quindi, quando esprimiamo i nostri sentimenti, anche di stress e fatica, e li presentiamo a qualcuno in una forma bella, creativa e artistica, le altre persone hanno modo di sapere che non sono sole. Se pensate a qualcuno dei vostri brani o film preferiti, vi accorgerete che spesso sono nati in seguito a qualche esperienza difficile dell’autore o del regista che li ha scritti.
Sono nati in risposta a qualche tragedia, dopo che quelle persone si sono trovate
davanti a un bivio che ha imposto loro di prendere una decisione. E questo ha posto loro davanti a molte domande e problemi che invece di tenersi dentro o di affogare nell’alcol nelle droghe o nel cibo, hanno lasciato uscire.

E non preoccupatevi di come pregate, chiedendovi se sia o no il modo giusto di farlo.
Pregate e basta. E Dio vi aiuterà a correggere il vostro cammino.

Le mie preghiere sono per voi e per chiunque nel mondo soffre.
So che Dio è dalla nostra parte. A volte attraversiamo momenti duri che ci
avvicinano a Dio. Ci permettono di stringerci a Dio più forte. Per cui, stringiamoci a Dio, preghiamo in ogni momento. Dio vi benedica e ci vediamo settimana prossima.

Vi amo. Dio vi ama. Per favore, amate voi stessi!

Postato in Messaggio Settimanale.

20 Commenti

  1. Grazie di per il bellissimo e profondo messaggio di fiducia e pace che ci trsmetti.
    Sento molto bene le tue parole e mi entrano nel .
    Gesù è il centro della mia vita anche se le memorie e i vissuti pesano tante volte.
    Però ho capito che entrare in essi non è bene per me.
    Sto pian pianino imparando ad accogliere e a lasciar andare, dando a Dio tutto, perché dopo tante terapie le cose riemergono ancora di tanto in tanto, anche perché il contesto esterno lo fa emergere.
    Fiducia, fiducia e creatività.
    Sono curiosa di leggere il tuo libro sull’angelo della creatività.
    Grazie di per te tue preghiere.
    Un caro pensiero di
    Renata

  2. Cara doreen sono con te quando parli di preghiere ma non esiste solo quel dio esistono altri l importante per me è la pace l amore da qualsiasi parte provenga l importante è avere fede fede alla fiducia fede al futuro fede alla ugualianzia e fede anche alla speranza ……. (l importante e non focalizzare solo un credo) l amore è universale ….. non trovi ?

  3. Grazie Doreen, il tuo messaggio di restare nel presente e allontanare le preoccupazioni con la preghiera e la vicinanza a Dio, lo trovo fantastico.
    Grazie di cuore.

  4. credo che doreen voglia solo farci capire che non basta credere negli angeli ma anche pregare chi sta sopra di loro ,essi sono solo un tramite ,ma la preghiera è importante qualsiasi tipo ,credetemi ,in un momento della mia vita se non avessi avuto la fede non sarei qui .Grazie Doreen

  5. Grazie Doreen è bellissimo che ci incentivi la fede ,tante volte io chiuse tra 4 mura non noto soluzioni tranne che per me sola ,comunque in preghiera faccio ciò che Dio vuole .grazie

  6. Credo che Doreen ci stai dando una grande opportunità: ci sta insegnando a vedere il maestro Gesù in un altro modo, quello vero! Che parla solo di amore! Scardina tutto il “palco” che ci ha costruito sopra la religione facendoci perdere l’essenza vera… e ci aiuta ad incontrare il Suo Cuore, una fonte di amore infinito. Ci vuole coraggio a fare questo! Grazie Doreen!!!

  7. Che dire? Come sempre il tuo messaggio Doreen è la risposta a ciò che mi sta succedendo ed a ciò che chiedo per me. Ti ringrazio infinitamente per il sostegno ed aiuto che mi arriva sempre dalle tue parole. La preghiera fa parte del mio quotidiano ed ha dato slancio alla mia creatività con un progetto importante che mi auguro possa essere stimolo ed aiuto a molti. Grazie grazie grazie Un abbraccio di luce Liana

  8. Grazie Doreen, e grazie a chi ha tradotto questo testo per noi. Mi ritrovo in pieno in questo messaggio, credo molto nella presenza degli angeli e di Dio. Tutte le volte che mi sono trovata ad affrontare dei periodi bui, ne sono uscita fuori grazie al loro aiuto. Fortunatamente sono sempre riuscita ad aprire la mia mente per poter ascoltare e capire meglio i messaggi dall’alto.
    Grazie infinite

  9. Ciao! Sono d’accordo con Anna e con Tiziana Amagda Morgana. I messaggi sono bellissimi ma , a mio parere, sconfinare in un “sermone” può non essere corretto. Sono contenta che , in questo ultimo messaggio, Doreen chiarisca un minimo , anche se rapidamente , il motivo del suo cambiamento. Premetto che i cambiamenti sono molto utili e preziosi , io li amo particolarmente, ma occorre anche valutarli bene : non con la mente , ma con il cuore. ^_^
    Mi permetto di dissentire rispetto al motivo dell’inversione di rotta: leggere le carte non era necessariamente un desiderio mentale di controllo sul futuro e, quindi, cancelliamo la proiezione. Scusate ma non è questo : almeno, io non l’ho mai inteso così. Si poteva , ad esempio, modificare la metodologia di lettura. Alla fine , le carte, come altre forme di esplorazione delle energie sottili e di noi stessi, rispondono ai simboli che noi, grazie alla nostra intuizione superiore, attribuiamo loro. Doreen aveva l’impressione di deviare dal suo cammino assegnando a ciascuna carta la “previsione di due giorni della settimana” ? Perfetto. Bastava dare alle carte una proiezione meno previsionale : ad esempio , (è la prima cosa che mi viene in mente) si poteva estrarre le carte per evidenziare ciò che Dio e Gli Angeli desideravano che noi “imparassimo” o su cui volevano “farci riflettere” nel momento in cui venivano lette. Le carte sono dei canali : perché rinnegare la funzione che noi stessi (Doreen) abbiamo dato loro? Nel mio esempio di prima , mi pare di non essermi proiettata nella previsione del futuro ma di essere rimasta ben salda nel presente ….
    Scusate per la lunga esposizione : ritengo che sia importante esprimersi con chiarezza.
    Un grazie a Doreen che “sento” comunque in perfetta buona fede.
    Morgana

  10. cara Doreen; mi piace molto la Tua scelta di Cuore a Cuore
    li ho molto graditi e ti ringrazio perche’ li trovo molto istruttivi
    grazie infinite e un grande abbraccio e tanto amore

  11. Grazie Cara Doreen…come sempre le tue letture vi aiutano a riflettere… grazie dell’ ‘AMORE che riesci a trasmetterci…un GRANDE ABBRACCIO DI LUCE Monica

Cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *